Cardo mariano per cani: vantaggi e usi (risposta veterinaria)

Approvato dal veterinario



Foto della dottoressa Rebecca MacMillan

Scritto da

Dott.ssa Rebecca MacMillan





BVetMed MRCVS

Le informazioni sono aggiornate e aggiornate secondo le ultime ricerche veterinarie.



Per saperne di più

Potresti aver sentito parlare dell'integratore alimentare cardo mariano, qualcosa che viene spesso utilizzato per aiutare sia gli esseri umani che i cani con malattie del fegato. Ma cos'è il cardo mariano? È un integratore sicuro da usare e ci sono effetti collaterali? Questo articolo esplora l'uso del cardo mariano nei cani e esamina alcune delle altre condizioni di salute di cui potrebbe potenzialmente aiutare nel trattamento.

Divisore 1

Cos'è il cardo mariano?

Cardo mariano, noto anche come Silybum marinium, è un integratore alimentare che viene utilizzato per le sue proprietà curative, aiutando particolarmente in caso di malattie del fegato. È ricavato dai semi dell'omonimo fiore spinoso ed è stato utilizzato per molte centinaia di anni per le sue azioni antiossidanti e antinfiammatorie. Il principio attivo presente nel cardo mariano è la silimarina e la maggior parte dei prodotti a base di cardo mariano contiene una quantità standardizzata di questo composto.

cardo mariano-pixabay

Credito: Hans, Pixabay

Il principio attivo del cardo mariano, la silimarina, è in realtà costituito da quattro composti principali tra cui la silibina, l'isosilibina, la silicristina e la silidianina. La silibina è il più attivo di questi composti, che possono essere utilizzati in formulazioni specifiche come per uso endovenoso in caso di tossicità da funghi.

La silimarina, e questo composto attivo silibina, agiscono come antiossidanti aiutando a proteggere dalle tossine e i radicali liberi . Aumentano anche la sintesi proteica nelle cellule del fegato che aiuta con la rigenerazione e la guarigione e possono anche ridurre la crescita di alcuni tumori.

Il cardo mariano è un rimedio naturale utilizzato nelle persone e nei nostri animali domestici. Sono stati condotti più studi sugli esseri umani che sui cani, quindi gran parte delle prove che utilizziamo sono tratte principalmente da dati umani.

cane coi dread

A cosa serve il cardo mariano nei cani?

Il cardo mariano viene utilizzato principalmente nei cani con malattie del fegato poiché le sostanze chimiche che contiene sono utili nella rigenerazione delle cellule epatiche (fegato). In quanto tale, è stato utilizzato nei cani con tutti i tipi di disturbi al fegato come epatite cronica, cirrosi epatica, danni al fegato causati da tossine e disturbi della cistifellea.

Il cardo mariano viene talvolta utilizzato anche nelle seguenti condizioni:
  • Malattie renali
  • Avvelenamento da funghi
  • Diabete e insulino-resistenza
  • Cancri
  • Allergie stagionali

Questo integratore dovrebbe essere usato solo come aiuto nel trattamento del tuo cane, non al posto di nessuno degli altri farmaci o test raccomandati dal tuo veterinario. Assicurati di seguire i consigli del tuo veterinario e di ottenere prima una diagnosi formale delle condizioni del tuo animale domestico.

Benefici del cardo mariano per cani

Il cardo mariano ha il potenziale per aiutare in diverse condizioni di salute dei cani, sulla base di studi condotti sulle persone. Le informazioni possono essere in conflitto con alcune fonti che riportano effetti positivi durante l'assunzione del supplemento e altri studi che affermano benefici minimi o nulli.

Uno di questi studi ha raccolto informazioni da diversi studi clinici e ha dimostrato che il cardo mariano sembrava avere meccanismi protettivi. Sembrava aiutare a migliorare i parametri del fegato guardando i risultati degli esami del sangue dei partecipanti, con effetti collaterali negativi minimi rilevati. Tuttavia, lo studio ha riconosciuto che è difficile interpretare alcuni dati, data la natura molto varia delle personemalattia del fegatoe le piccole dimensioni del campione analizzate.

rat terrier prezzo
il cane alleva Hokkaido corre sul prato_happy monkey_shutterstock

Credito immagine: scimmia felice, Shutterstock

Questo articolo pubblicato nel 2020 ha mostrato effetti molto positivi negli studi per il trattamento delle malattie del fegato ma anche nel suo utilizzo con pazienti affetti da diabete di tipo II, dando loro un migliore controllo sui livelli di zucchero nel sangue.

Tuttavia, questo articolo non hanno mostrato alcuna risposta incoraggiante al cardo mariano per i loro pazienti umani affetti da infezione cronica da epatite C.

Quindi, quando pensiamo ai nostri pazienti canini, dobbiamo essere consapevoli dei limiti delle nostre conoscenze in questo momento e che alcuni tipi di malattie del fegato possono rispondere meglio alla silimarina (il principio attivo del cardo mariano) rispetto ad altri. Poiché gli effetti collaterali del cardo mariano sono bassi, è improbabile che provare questo integratore faccia alcun danno e potrebbe dare alcuni risultati positivi, ma è meglio usarlo dopo una discussione con il veterinario sui problemi di salute individuali del tuo cane.

Altri studi mostrano risultati promettenti per il cardo mariano in diversi campi della medicina umana. Questo articolo , ad esempio, esplora l'uso della silimarina come potenziale trattamento nell'Alzheimer e nel morbo di Parkinson nelle persone. È anche risaputo che i cani possono soffrire di sintomi di tipo demenza in età avanzata quindi questo uso del cardo mariano per la funzione cognitiva (cervello) potrebbe col tempo rivelarsi utile per i nostri animali anziani.

Divisore 8

Per quali malattie può essere utilizzato il cardo mariano?

1.Malattia del fegato del cane

Il cardo mariano può essere utilizzato nel trattamento di una varietà di malattie del fegato come la cirrosi (cicatrici) del fegato, l'epatite cronica (infiammazione del fegato), il danno indotto da tossine e i disturbi della cistifellea. Aiuta a stimolare il flusso della bile dalla cistifellea, oltre a fornire proprietà antinfiammatorie e antiossidanti che aiutano a disintossicare e purificare il fegato. I cani con cancro al fegato potrebbero anche usare il cardo mariano sotto la guida del veterinario, così come i cani affetti dal morbo di Cushing (una condizione ormonale che causa problemi al fegato secondari).


Due.Diabete del cane

Si pensa che il cardo mariano aumenti la sensibilità del corpo all'insulina, quindi può aiutare nei casi in cui un cane sta diventando resistente all'insulina e il diabete è diventato più difficile da controllare. Può aiutare a ridurre la quantità di insulina che deve essere somministrata a un cane.


3.Malattia renale del cane

Può aiutare con la funzione renale e può aiutare a riparare i danni associati al diabete.


Quattro.Cancro del cane

Il cardo mariano può essere utilizzato insieme ai farmaci convenzionali nel trattamento di determinati tipi di tumori o cancro. Può aiutare a rallentare la crescita del tumore inibendo la divisione delle cellule tumorali e diminuendo il flusso sanguigno ai tumori. Consulta il tuo veterinario in merito al suo utilizzo insieme alle normali terapie antitumorali del tuo cane, poiché può interagire con determinati farmaci .

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Miek Maes (Health Coach) (@miekmaes)


5.Avvelenamento da funghi nei cani

Alcuni funghi possono essere tossici per i cani, causando danni al fegato se mangiati. Il fungo del cappuccio della morte, ad esempio, contiene amatossina, una sostanza velenosa che può essere fatale. Il cardo mariano potrebbe aiutare nella loro recupero , come può succedere anche nelle persone.


6.Pancreatite del cane

Può aiutare ad alleviare alcuni dei sintomi della pancreatite (infiammazione del pancreas)


7.Allergie al cane

Le proprietà antinfiammatorie naturali del cardo mariano possono aiutare con le allergie stagionali di alcuni cani, riducendone la gravità e forse diminuendo la necessità di altri farmaci per l'allergia. Cane da riporto a pelo piatto nel garden_kimkuehke_shutterstock

Quali sono i sintomi della malattia del fegato nei cani?

I cani con malattie del fegato possono mostrare i seguenti sintomi:
  • Letargia
  • Aumento della sete
  • Cambiamento di appetito
  • Vomito
  • Diarrea
  • Perdita di peso
  • Ittero

Se il tuo cane mostra uno di questi segni, dovresti parlare con il tuo veterinario. Questi sintomi possono essere visti anche in molte malattie diverse, quindi è importante ottenere una diagnosi corretta delle condizioni del tuo animale domestico.

Il veterinario eseguirà un esame fisico del tuo cane e potrebbe consigliarti esami del sangue. Un esame del sangue di base cercherà eventuali cambiamenti negli enzimi epatici del tuo cane. Se questi sono aumentati, può essere un segno che il fegato soffre di qualche tipo di danno. Ulteriori test possono essere raccomandati come un test di stimolazione degli acidi biliari, un esame del sangue dinamico, per vedere quanto bene si comporta il fegato durante la digestione del cibo. L'imaging diagnostico, come gli ultrasuoni e i raggi X, può esaminare le dimensioni, la forma e la struttura del fegato che possono anche aiutare a ottenere più informazioni. A volte si consiglia una biopsia per ottenere una diagnosi definitiva sul tipo di malattia del fegato che si verifica.

giardino-cardo mariano-pixabay

Credito: KimKuehke, Shutterstock

I farmaci e le opzioni di trattamento possono quindi essere discussi in base all'esito dei test diagnostici. Le malattie del fegato possono essere causate da ogni sorta di cose come tossine (mangiare qualcosa di velenoso che ha danneggiato il fegato), tumori, malattie infettive e disturbi della cistifellea (l'area che immagazzina la bile). Il cardo mariano è qualcosa che potrebbe essere utilizzato insieme ad altri trattamenti, sotto la supervisione del tuo veterinario.

Un altro integratore che viene comunemente utilizzato nel trattamento delle malattie del fegato è SAMe (S-adenosil metionina) . Normalmente un fegato sano produrrà abbastanza della sua stessa SAMe, ma se è malato potrebbe avere difficoltà a farlo. L'integrazione può quindi aiutare il fegato a svolgere i suoi consueti meccanismi di riparazione e rigenerazione in modo molto più efficace. Anche in questo caso, il tuo veterinario sarà in grado di consigliarti su questo tipo di integratore e se è appropriato per il tuo animale domestico.

Utilizzo del cardo mariano nei cani

Quali integratori per cani contengono cardo mariano?

Sono disponibili molti integratori diversi che contengono cardo mariano e la maggior parte di questi ha un prezzo ragionevole. Questi prodotti non richiedono una prescrizione veterinaria e come tali possono essere acquistati da molti luoghi, inclusi siti Web come amazzone e negozi di animali come gommoso . Cerca un prodotto che contenga silimarina come ingrediente attivo. Se non sei sicuro, parlane con il tuo veterinario, poiché potrebbe essere in grado di dare alcuni suggerimenti.

pitbull blue nose

Vale la pena notare che il cardo mariano è solo un integratore alimentare e quindi non sotto gli stessi rigorosi controlli dei farmaci. I produttori non devono sottoporsi a prove per il loro integratore, quindi non c'è nulla per certificarlo sicurezza o efficacia .

Credito: perfettamente, Pixabay

Quanto cardo mariano puoi dare a un cane?

Dovresti somministrare un integratore che contenga il 70-80% di silimarina (il principio attivo), quindi ricontrolla il prodotto per assicurarti che contenga una concentrazione adeguata prima di somministrarlo. Parla con il tuo veterinario delle condizioni del tuo cane e controlla le linee guida sul dosaggio sulla confezione dell'integratore che intendi utilizzare.

Il cardo mariano è disponibile per l'acquisto in una varietà di formulazioni tra cui polveri, capsule, gocce e compresse, quindi la dose esatta da somministrare dipenderà dalla formulazione acquistata. Potresti considerare quale tipo prenderà meglio il tuo cane quando deciderà quale prodotto acquistare. Alcuni cani sono facili da compresse, mentre altri andranno meglio con il liquido di cardo mariano o una polvere che può essere aggiunta al loro cibo.

Quanto tempo impiega il cardo mariano per iniziare a lavorare?

Non esiste una risposta specifica a questo in quanto dipende molto dalle condizioni di salute del cane se o quando è probabile che si vedano miglioramenti. I cani con problemi seri o cronici potrebbero dover assumere un'integrazione di cardo mariano per un po' prima di ottenere un notevole miglioramento. Come discusso in precedenza, è possibile che condizioni diverse rispondano più favorevolmente di altre: la ricerca è attualmente piuttosto limitata.

Ci sono effetti collaterali del cardo mariano nei cani?

Nei pazienti umani ci sono pochissimi effetti collaterali e simili sembra essere vero per i cani, anche se non ci sono stati abbastanza studi a lungo termine per dirlo con certezza.

Alcuni cani potrebbero sperimentare lieve mal di stomaco con qualsiasi cambiamento nella dieta o nuovo integratore, quindi inizialmente potrebbero verificarsi feci molli o diarrea. Di solito, questi sintomi si risolvono da soli se il farmaco viene somministrato alla dose corretta. Il tuo veterinario può aiutarti in caso di problemi.

Tuttavia, non dovrebbe essere somministrato a un cane sano come trattamento preventivo o integratore quotidiano e l'uso a lungo termine in questo modo non è consigliato.

Può essere pericoloso dare il cardo mariano ai cani?

Il cardo mariano non deve essere assunto durante la gravidanza negli esseri umani, quindi raccomandiamo lo stesso nei nostri pazienti canini: evitarne l'uso durante la gravidanza e l'allattamento. Dovresti anche chiedere consiglio al veterinario se il tuo cane è acceso farmaci chemioterapici , poiché il cardo mariano potrebbe aumentare la potenza di alcuni farmaci, anche se non è chiaro quanto sia significativo in questa fase.

Per la maggior parte dei cani, sebbene sia improbabile che il cardo mariano sia particolarmente pericoloso, i consigli di un veterinario dovrebbero comunque essere seguiti quando si tratta di gestire i problemi di salute sottostanti del tuo cane.

Conclusione: dovrei dare al mio cane il cardo mariano?

Il cardo mariano ha il potenziale per essere un'utile terapia complementare per molti disturbi di salute sia nelle persone che nei cani. Tuttavia, non dovrebbe sostituire la ricerca di una diagnosi formale e il consiglio del tuo veterinario dovrebbe essere seguito, in particolare se pensano che ci siano altri farmaci da cui il tuo cane potrebbe trarre beneficio. Sebbene manchino prove certe per i cani, è improbabile che il cardo mariano faccia del male al tuo animale domestico e può aiutare a sostenerli durante la loro malattia.

incrocio yorkshire e maltese

Letture correlate:


Credito immagine in evidenza: anncapictures, Pixabay

Contenuti